image image Salta il contenuto
Grazie per tutti i vostri ordini! Le spedizioni riprenderanno il 27/12
Grazie per tutti i vostri ordini! Le spedizioni riprenderanno il 27/12
salsa piccante fermentata Makè

Makè, la salsa piccante Made in Bologna

Makè, la salsa piccante fermentata di cui avevamo bisogno!

E' da un po' che seguo Riccardo Astolfi e una volta divorato Pasta Madre non potevo non acquitare il suo libro Cucina Viva. Se non l'avete, vi consiglio di acquistarlo o farvelo regalare. Leggendo Cucina Viva si è accesa in me a curiosità per i cibi fermentati e ho provato, con risultati alterni, diverse preparazioni. Sono ben lontana di aver raggiunto i livelli che mi interessano, ma questo percorso mi appassiona e mi diverte moltissimo. Da qui la voglia di inserire prodotti fermentati all'interno di Mindful Morsel partendo dalla salsa piccante fermentata Makè, così come alcune chicche di Kekoji che trovate nella box In Fermento.

 

Cos'è Makè?

E' una salsa piccante fermentata ad edizione limitata, Made in Bologna da tre maker con la passione per il cibo. La parola Makè puè essere intesa alla giapponese make (負け)*, per richiamare alla mente  gli aromi ed i sapori dell’estremo oriente ai quali si ispira; all’inglese to make, perché è il progetto di tre maker; o all’italiana, come in “ma-che salsa!”, esclamazione di estasiata sorpresa che provoca l’assaggio.

Perchè amiamo Makè?

Perchè i suoi 3 ingredienti messi insieme danno il via ad una fermentazione alchemica e creano una salsa come non si è mai vista prima. La fermentazione estrae e potenzia il sapore ed il profumo del peperoncino e li imprigiona, ipnotici e sinuosi, in una salsa dall’intenso colore rosso e dalla piccantezza vivace che si abbina con tutti i piatti. I peperoncini alla base di questa esplosione di sapore di cui non potrai più fare a meno sono due: Bacio di Satana e Caienna, entrambi coltivati, raccolti e lavorati in Val Samoggia (Bologna).

Chi sono i tre maker di Makè?

Riccardo Astolfi, autore, Innovation Manager & Plant based and Fermented Foods Business Creator Alessandro dell'agriturismo e ristorante Roverella, un luogo fuori dagli schemi a Zola Predosa (BO). Qui non troverete solo un ristorante  contemporaneo con prodotti del territorio, con un connubio esaltante tra innovazione e tradizione, ma anche un amore per i prodotti del territorio che con creatività ed estro ti fa riscoprire ingredienti genuini con una nuova veste.  Il tutto in una location meravigliosa in mezzi ai vigneti. Alberto Miti, food system investigar e innovation specialist e associate Director di The Lexicon 

L'etichetta di Makè

Sapete già che se non capisco l'etichetta o non mi sembra trasparente non compro. L'etichetta di Makè è perfetta nella sua chiarezza e utilizzo di Foodicons, il linguaggio globale, visuale e open source del cibo, un progetto di The Lexicon of Sustainability. Il linguaggio del cibo deve essere chiaro per tutti e questa etichetta ne è un esempio. E' facile infatti comprendere le caratteristiche principali di Makè, ossia la fermentazione, la piccantezza e l’origine locale dei peperoncini coltivati sui colli bolognesi. Gli ingredienti di Makè sono Peperoncino Bacio di Satana, Peperoncino Caienna, acqua, sale (5%). 

Come conservo Makè?

In frigo! Per un'esperienza TOP agita la boccetta prima dell'uso

In che materiale è l'etichetta?

In carta riciclata resistente all'acqua

Come utilizzare Makè?

Ovunque sia necessario rendere i tuoi piatti più HOT. 

Quanto è piccante Makè?

Le piccantezza di Makè è di circa 200.000 unità nella scala Scoville
Articolo precedente Mindful Morsel selezionata per il programma Agribusiness Innovation Lab di Réseau Entreprendre Piemonte
Articolo successivo Pollica e le Terre della Dieta Mediterranea si candidano per diventare Città Creativa UNESCO per la Gastronomia

Confronta Prodotti

{"one"=>"Seleziona 2 o 3 articoli da confrontare", "other"=>"{{ count }} di 3 elementi selezionati"}

Seleziona il primo elemento da confrontare

Seleziona il secondo elemento da confrontare

Seleziona il terzo elemento da confrontare

Confrontare